consigli sui farmaci, fitoterapia, diete, legislazione,  
 diritto e lavoro, vecchi ricettari, farmacia, curiosità.

chi siamo

link

mail

consigli

farmacia

fitoterapia

diete

posta

ricettario

legislazione

diritto e lavoro

 

 

 
la soluzione fisiologica

il chitosano

gli integratori salini

come dimagrire..senza illusioni

il latte di soia

creme adesive per dentiere

l'aspirina

il ginseng

apparecchi misuratori pressione

colesterolo e trigliceridi

apparecchi misuratori glicemia

ogm e alimenti biologici

lassativi vegetali

creme anticellulite

profilattici o preservativi

l'ibuprofene

tachipirina ovvero il paracetamolo

apparecchi per aerosolterapia

i pidocchi

pomate antibiotiche

il termometro

la febbre

patologie arti inferiori

magnesio cloruro

acido borico

argento proteinato

menopausa

dolcificanti

glicerina

latte in polvere prezzi

l'influenza

punture di insetti

acido folico

alimentazione neonati

allattamento al seno

svezzamento bambino

sale

dieta a base di pesce

influenza aviaria

cereali frutta verdura

vomito in età pediatrica


GLI INTEGRATORI SALINI

L'acqua totale dell'organismo costituisce circa il 55% del peso corporeo, è molto maggiore nei neonati e diminuisce con l'età e l'obesità. Le perdite d’acqua possono essere: extrarenali (apparato respiratorio, sudorazione) e renali. Il fabbisogno idrico giornaliero è di 1,3-2,1 litri di acqua al giorno. la perdita di acqua è accompagnata dalla perdita di sali minerali, i più importanti sono: il Sodio (Na) e il Potassio (K), il fabbisogno giornaliero di questi sali è rispettivamente di 100-150 mEq di Sodio pari a 6-9 grammi di Cloruro di Sodio (NaCl), chiamato comunemente sale da cucina, e di 50-80 mEq di Potassio pari a 3,5-6 grammi di Cloruro di Potassio (KCl). Si ha disidratazione quando la perdita di acqua supera l'apporto, le cause più comuni sono: prolungata carenza di liquidi, diabete insipido, febbre alta, sudorazione, diarrea, vomito, esposizione e sforzo in climi caldi, uso di farmaci diuretici. Una marcata perdita di liquidi può causare: sete intensa, pelle e mucose secche, lingua asciutta, nausea, vomito, febbre (nei bambini), abbassamento della pressione. L'uso degli integratori salini va valutato attentamente nei soggetti che usano diuretici potassio risparmiatori ( antagonisti dell'aldosterone, ace-inibitori, antagonisti angiotensina II). Gli integratori salini più comunemente utilizzati sono:

-POLASE granulato effervescente, ogni bustina contiene i seguenti principi attivi: Aspartato di Potassio emidrato mg 450, Aspartato di Magnesio emidrato mg 450, è indicato in tutti i casi di carenza di Potassio e Magnesio, provocati da sudorazione, attività fisica, diarrea e vomito. La ditta produttrice, nelle precauzioni d'uso, mette in evidenza l'uso prudente di tale prodotto nei soggetti cardiopatici con insufficienza renale.

-MINERAL K, la cui composizione varia rispetto al Polase per l'aggiunta di 60 mg di vitamina C, la ditta ne consiglia l'uso alle gestanti, a chi pratica attività fisica e sportiva.

-MG.K VIS, contiene per ogni bustina mg 100 di Potassio, presente come Aspartato di Potassio, mg 90 di Magnesio, presente come Citrato di Magnesio. Il prodotto è integrato con Creatina monoidrato mg 200, è consigliato nei casi di ridotto apporto nutrizionale o di aumentato bisogno di tali elementi. Il prodotto registrato come integratore alimentare.

Il costo di una terapia della durata di 15 giorni, con una somministrazione di due bustine al giorno dei prodotti sopra menzionati, è la seguente:

-POLASE 10 buste,  costo a  confezione € 7,30, costo per 15 gg di terapia € 21,90.

-POLASE 20 buste, costo a confezione € 13,50, costo per 15 gg di terapia € 20,25.

-MINERAL K 20 buste, costo a confezione € 16,25, costo per 15 gg di terapia € 16,65.

-MG K VIS 14 buste, costo a confezione €  9,50, costo per 15 gg di terapia € 20,36.

Una possibile alternativa è quella di una preparazione galenica magistrale:

Polvere composta:

Potassio Aspartato g.40,5

Magnesio Aspartato g.40,5

Il prezzo di tale preparazione comprensivo di onorario professionale e costo del recipiente è di £ 18.900, sufficiente a coprire 45 gg di terapia.

La difficoltà è quella di prelevare la giusta quantità per ogni dose. Consiglio di farsi pesare separatamente dal farmacista g 0,9 della preparazione corrispondente ad una dose, con la quale tarare un misurino (ottimi sono i misurini per il latte in polvere), o un cucchiaino.

Il composto va possibilmente sciolto in mezzo bicchiere di aranciata o pompelmo, volendo si può aggiungere un po’ di zucchero. La polvere composta è un preparato galenico e come tale va richiesta con ricetta medica.

   maggio 2002.

Le indicazioni che troverete tra queste pagine vengono fornite al solo scopo informativo e non possono sostituire la consulenza di un medico. Ricordate che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose. E' possibile rintracciare dei centri dove con breve attesa e pagando un ticket si può essere visitati. Anche il vostro medico di famiglia potrà esservi di aiuto.