Categoria: Farmacia

Integratori Multivinaci: i migliori presenti sul mercato

Gli integratori sono dei prodotti che aiutano il nostro sistema immunitario ad essere più forte, ma anche a integrare la mancanza di vitamine e altri nutrienti. Questi però non devono intendersi come dei sostituti di una sana ed equilibrata dieta, ma sono solo dei componenti aggiuntivi. Vediamo quali sono i migliori integratori naturali del 2021, i più diffusi, le loro caratteristiche e i benefici che riescono ad apportare.

Integratore naturale multi-vitaminico 100% vegano Nutravita

L’integratore multi-vitaminico 100% vegano Nutravita è un prodotto a base di sali minerali e vitamine totalmente vegano. È realizzato da un’azienda leader nel settore con sede in Gran Bretagna, che da anni si dedica alla creazione dei migliori prodotti per il benessere fisico disponibili su https://www.ssfa.it. Ogni compressa di questo integratore multi-vitaminico contiene oltre 26 tipologie di minerali e vitamine che compensano eventuali carenze lievi del nostro corpo. Inoltre contribuiscono a favorire vari benefici come la riduzione dei dolori muscolari, la riduzione della stanchezza fisica e l’innalzamento delle difese immunitarie.

Crema per alleviare i dolori articolari

Mal di schiena, artrite, dolori muscolari, artrosi.. sono migliaia le persone che soffrono ogni anno di questi disturbi in Italia e purtroppo sul mercato non esistono cure specifiche o farmaci che risolvano realmente il problema.
La maggior parte dei prodotti in vendita non rappresentano delle reali soluzioni ma semplici palliativi in grado di attenuare il dolore, senza però risolvere le cause del problema.

Atrosi, artrite, mal di schiena, sono problemi sempre più frequenti e non interessano più solo una certa categoria di persone, come si pensava nel passato, donne e uomini dai 50 anni in su. Oggigiorno questi problemi interessano sempre più giovani e giovanissimi e purtroppo anche bambini con mal di schiena che se sottovalutati e non curati, possono pregiudicare la loro crescita.

Occhiali con filtri anti luce blu: a cosa servono, come funzionano e benefici

iamo nell’era digitale, passare molto tempo al PC, al telefono, al tablet o anche alla TV è diventata un’abitudine quotidiana. Ma dobbiamo comunque prestare attenzione a tutto ciò che facciamo. In questo determinato caso, dobbiamo prestare attenzione ai nostri occhi. Chi riesce ad immaginare un vita senza vista? Beh proprio nessuno. Gli occhi sono gli organi essenziali per vivere propriamente, ed in quanto tali dobbiamo prendercene cura. Durante il corso del tempo hanno escogitato modi per evitare di guardare lo schermo, ma siamo arrivati ad una conclusione immediata e concreta, gli occhiali con filtri anti luce blu disponibili sull’ecommerce https://www.occhialiluceblu.it.

Cos’è la luce blu?

La prima domanda che ci viene in mente, quando stiamo parlando di questi occhiali, è ovviamente questa. La luce blu è una forma di radiazione elettromagnetica dello spettro visibile compresa tra i 380 e i 500 nm. Essa è particolarmente dannosa tra i 390 e i 455 nm. Le lampadine di un tempo, non emettevano luce blu, ma non erano efficaci per illuminare un luogo. Per questo, nel corso degli anni, sono stati creati i LED, i quali aiutano ad illuminare un luogo, ma come svantaggio emettono luce blu. Non viene emessa solo dai LED, ma anche dai nostri dispositivi, come: i tablet, gli smartphone, i PC e le televisioni; avendo tutti schermi AMOLED o SUPER AMOLED. Molti studi hanno fatto notare quanto la nostra società sia attaccata a questi dispositivi, infatti circa il 40% della popolazione mondiale passa dalle 4 alle 6 ora davanti ad un schermo.

Saturimetro (e pulsossimetro): Recensioni, Opinioni e Prezzi

Il saturimetro – o chiamato anche pulsossimetro – è uno strumento di recente invenzione che riesce a tenere sotto controllo, praticamente in tempo reale, il livello di ossigeno nel sangue e l’andamento delle pulsazioni cardiache. Conoscere in breve tempo – solitamente in dieci secondi, ma alcuni modelli ci impiegano anche meno tempo – questi dati si rivela essere particolarmente importante sia all’interno di contesti sportivi, ma anche e soprattutto in ambito medico quando c’è bisogno di monitorare alcune patologie dell’area respiratoria.

Alga Spirulina: Cos’è e Benefici per la Salute

Il super-food che salvò gli Aztechi. Il 15 dicembre del 1521, il popolo Aztecho fu preso d’assalto dai soldati spagnoli alla ribalta di una nuova conquista. Dopo aver privato di ogni cosa l’ormai sottomesso popolo , gli spagnoli non capivano come nonostante l’assenza di cibo , gli aztechi continuassero a sopravvivere anche nei migliore dei modi. Fu cosi che dopo attenti giri di guardia, i conquistadores notarono che, durante la notte, piccole sentinelle azteche erano soliti raccogliere e far essiccare l’alga spirulina, il super-food che per molto tempo riuscì a soddisfare la fame di un’intera popolazione e che oggi contribuisce a realizzare integratori naturali quali https://www.spirulina-fit.info.

Che cos’è dunque l’alga spirulina?

La spirulina è quindi un’alga di antiche origini, che si riproduce in zone dove l’acqua è prettamente salata e con PH alcalino. Nota anche con il nome di Arthrospira platensis, è un’erba ritenuta molto curativa per vari motivi di salute e dunque si presta sotto consulto medico per scopi terapeutici. Fa parte della categoria di alghe azzurre, nonostante la particolarità del colore che è prettamente verdastro, e dopo approfonditi studi si presenta ricca di proteine, nutrienti, carboidrati e vitamine fondamentali per l’essere umano. Ancora oggi viene coltivata in paesi asiatici, come la Cina, che hanno un determinato suolo e sottosuolo che permettono di ricavarla da numerosi stagni e laghi. La procedura ammette, come abbiamo visto, poi una essiccazione naturale e solo successivamente un utilizzo di diversi generi, come in brodi o in piatti tipici della zona.

APPARECCHI per AEROSOL

Aerosolterapia

Una delle principali vie di penetrazione dei farmaci nell’organismo è quella alveolare. I polmoni offrono una grande superficie per l’assorbimento dei gas o vapori (80-100 mq), possiedono inoltre un’alta vascolarizzazione. L’assorbimento dei farmaci dipende dalla loro concentrazione nell’aria inspirata, dalle dimensioni ottimali delle particelle nebulizzate MMAD (da 0,2 a 3 micron) e dalla ventilazione polmonare. Le sostanze inalate saltano il passaggio epatico, evitandone la possibile in attivazione a causa dei sistemi enzimatici.

Theriaca

LA STORIA, LA PREPARAZIONE,  I MITI DEL PIÙ FAMOSO FARMACO DELL’ANTICHITÀ

La storia della teriaca parte da molto, molto lontano…

Su commissione dell’ultimo re di Pergamo, Attalo Philometore, un illustre farmacologo dell’epoca, Nicandro Colofone (sec.III-II a.C.), scrisse due libri: Theriaca e Alexipharmaca. Questi libri erano in realtà dei trattati molto complessi sui veleni allora conosciuti, sul modo di riconoscerli e di come neutralizzarne l’effetto. Nel libro “Theriaca” sono descritte 125 piante utili per combattere le conseguenze del morso dei serpenti velenosi. Nell’Alexipharmaca in 630 versi sono classificati numerose sostanze attive farmacologicamente, tra cui: conio, cicuta, aconito, giusquamio, oppio, tasso, funghi velenosi di origine vegetale; Meloe cichorei, Carabus biccidum, Hirudo venata di origine animale; litargirio, cerussa di origine minerale.

Direttiva n. 73 del 22/09/1992

Direttiva 92/73/CEE del Consiglio, del 22 settembre 1992, che amplia il campo d’applicazione delle direttive 65/65/CEE e 75/319/CEE concernenti il ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative relative ai medicinali e che fissa disposizioni complementari per i medicinali omeopatici

Pubblicato su: Gazzetta ufficiale n. L 297 del 13/10/1992 pag. 0008 – 0011 edizione speciale finlandese: capitolo 13 tomo 23 pag. 0187 edizione speciale svedese/ capitolo 13 tomo 23 pag. 0187

Fonte: Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunità Europee – © CELEX

Genziana

Specie botanica: Gentiana luteaL.; Gentiana major; Gentiana vulgaris major.- Famiglia GentianaceeGenzianee.- Sinonimo Genziana Gialla.- Nomi stranieri: Gentianegentiane jaunegrande gentiane (francese). Enzian (tedesco). Yellow gentian (inglese).

Descrizione

La genziana è un’erba perenne; presenta un grosso rizoma ramoso, è alta sino a 1,8 m. Le foglie sono grandi, con picciolo grosso e corto, al suo interno sono presenti nervature molto marcate. I fiori gialli, sono raccolti in piccoli fascetti. Il rizoma e le radici sono di colore grigio brunastro all’esterno, giallastro all’interno. La radice presenta un diametro variabile tra 0,3 e 4 cm ed è raggrinzita longitudinalmente.