Categoria: Diete

Dieta per il trattamento dell’ipercolesterolemia

Presupposti fondamentali:Il contenuto calorico della dieta deve essere corrispondente al fabbisogno effettivo giornaliero. Il contenuto dei grassi animali deve essere drasticamente ridotto o annullato, i grassi vegetali  possono essere assunti con moderazione preferendo i grassi monoinsaturi (olio extra vergine di oliva). Occorre eliminare lo zucchero e il colesterolo negli alimenti che li contengono.Per ulteriori informazioni leggere “colesterolo e trigliceridi”


Alimenti concessi:
– latte frescomagro o scremato. 
– uova vanno tolte dalla dieta o limitate a 1-2 la settimana,  comprese quelle in uso in alcuni piatti. 
– carni devono essere scelte tra le parti più magre del manzo, vitello, agnello, coniglio, pollame e accuratamente private del grasso visibile.
– pesce di mare fresco o surgelato di ogni tipo, con esclusioni di quello sotto sale o conservato sott’olio.
– salumi e insaccati: bresaola e prosciutto accuratamente privato del grasso.
– formaggi e latticini: ricotta di vacca, mozzarella, robiola, certosino.
– pane, riso, pasta e altri cereali, ammessa la sostituzione del pane con fette biscottate o grissini senza grasso.
– verdure, ortaggi, legumi: concesse tutte le verdure a foglia verde e gli ortaggi. Le patate e legumi (fagioli, piselli, lenticchie) sono utilizzabili in sostituzione delle carni.
– frutta fresca di stagione. Vietata la frutta secca e quella a maggior contenuto zuccherino ( uva, banane, fichi, cachi)i.
– grassi di condimento: vietati quelli di origine animale, si raccomanda l’olio di oliva. L’olio di mais e girasole possono essere utilizzati con certa moderazione.
– zucchero, dolciumi, gelati vanno drasticamente limitati.
– bevande alcoliche e zuccherine: vietati tutti i liquori, whisky, cognac, grappa, vino, birra e le bevande gassate zuccherine.
– varie: concessi gli aromi (aglio, prezzemolo, cipolla, basilico, origano, pepe, aceto e spezie varie), caffè, tè vietate le olive;.

Alimenti vietati:
– panna, burro, formaggi grassi e stagionati.
– carni grasse, semigrasse, cervello, fegato, rognone, insaccati, lardo, strutto, e tutti i grassi di origine animale.
– pesci grassi (anguilla, sgombri, sardine), crostacei e molluschi.

Regime dietetico per il trattamento dell’ulcera peptica

alimenticonsentitinon permessi
latte e derivatilatte intero o magro,  yogurt e panna 
pane e primi piattipane, fette biscottate, crackers, pasta, riso, semolino (conditi con olio o pomodoro fresco).pane, fette biscottate, crackers, pasta preparati con farina integrale, primi pasti con sughi elaborarti.
carni e pescecarni tenere senza grassi visibili, pollo, pesce (da cucinare alla griglia o  vapore), prosciutto privato del grasso, bresaola.maiale, insaccati, carne o pesce sotto sale, all’olio o in scatola.
uovacotte alla coque o in camicia.sode o fritte.
formaggiformaggi non stagionati e con pochi grassi (ricotta, robiola, mozzarella…).formaggi stagionati o piccanti.
verdure e ortaggipatate, carote, zucchine, piselli freschi, fagiolini.cavoli, cavolfiori, verze, rape, cetrioli, radicchio, peperoni, barbabietole, cipolle ed in genere tutte le verdure crude.
fruttamele, pere, banane ben mature.frutta secca o oleosa.
dolcibudini, gelatina di frutta, pesche sciroppate.tutti gli altri dolci.
bevandeacqua naturale o minerale non gassata.caffè, tè, tutte le bevande alcoliche e analcoliche gassate.
varieolio di oliva, zucchero e sale in quantità limitate.lardo, pancetta, sottaceti, salse piccanti, aceto, spezie e succo di limone.
Fase acuta: si consiglia la somministrazione ripetuta di latte fresco o medicinali ad attività antiacida.
A miglioramento iniziato: si consiglia di intercalare alla somministrazione di latte come sopra indicato tre piccoli pasti costituiti da:
– riso o semolino.
– fette biscottate;
– formaggi o latticini (robiola, ricotta, mozzarella..);
– verdure cotte consentite.

Dieta dimagrante di circa 800 Kcal giornaliere

menu’ settimanale
Mattino: latte magro g 150 con corn flakes o un vasetto di yogurt magro, caffè q.b, usare eventualmente dolcificanti.
1° giorno
Pranzo: lenticchieo cecig 150, verdura cotta g 150, olio un cucchiaio, un frutto fresco.
Cena:    prosciutto sgrassato o bresaola g 100, verdura g 150, olio 1 cucchiaino, un frutto fresco o cotto.
2° giorno
Pranzo: una fettina di carne magra, insalata g 50, olio 1 cucchiaio, un frutto fresco.
Cena:    frittata (2 uova 1 cucchiaino di olio), verdura g 150, olio 1 cucchiaino, un frutto fresco o cotto.
3° giorno
Pranzo: pesce ai ferri g 150, verdura g 150, olio 1 cucchiaio, un frutto fresco.
Cena:    mozzarella o formaggi magri g 100, verdura g 150, olio 1 cucchiaio, un frutto fresco o cotto.
4° giorno
Pranzo: petto di pollo g 150, verdura g 150,  olio 1 cucchiaio, un frutto fresco.
Cena:    filetti di merluzzo g 100, verdura g 150, olio 1 cucchiaio, un frutto fresco o cotto.
5° giorno
Pranzo: tonno senza olio g 150, olio un cucchiaino, insalata g 50, un frutto fresco.
Cena:   mozzarella o formaggi magri g 100, verdura g 150, olio 1 cucchiaio, un frutto fresco o cotto.
6° giorno
Pranzo: tacchino o pollo alla griglia g 150, verdura g 150, olio 1 cucchiaio, un frutto fresco.
Cena:    due uova sode o in camicia, verdura g 150, olio 1 cucchiaio, un frutto fresco o cotto..
7° giorno
Pranzo: pesce di mare arrosto g 150, olio 1 cucchiaio, un frutto fresco.
Cena:   ricotta di mucca o certosino g 100, verdura g 150, olio 1 cucchiaio, un frutto fresco o cotto.
Bere soltanto acqua minerale non gassata.
Aggiungere una fetta di pane a pasto comporta un aumento di oltre 100 Kcal giornaliere.
Per olio si intende: “olio extra-vergine di oliva”.

Trattamento dietetico dell’obesità, norme generali per diete dimagranti.


Alimenti
ConsentitiNon permessi
Latte e derivatiLatte scremato, yogurt magro, ricotta di mucca.Latte intero, yogurt dolcificato, panna, burro.
Uovasode, in camicia, al guscio.Fritte o frittata
Carni, pollame, selvagginaVitello, manzo, pollame, coniglio (scelti nelle parti più magre e cucinate alla griglia, al forno, arrosto). Selvaggina allo spiedo, arrosto, fegato o rognone alla griglia.Maiale, salsicce fresche e secche, insaccati vari, agnello, carni grasse o semigrasse confezionate in frittura o con sughi.
PesceFresco o surgelato, alla griglia, al forno o bollito.Anguilla, sardine, sgombri, salmone. Pesce conservato sott’olio.
Pane e sostituti pane di ogni tipo, grissini, crackers, fette biscottate, pasta, riso, biscotti, cornetti, semolino e altri cereali (salvo diversa prescrizione).
Verdure e ortaggiFino a 300 g per razione: asparagi, cardi, cavolfiori, cavoli, cetrioli, cime di rapa, fagiolini, finocchi, fiori di zucca, insalate varie, melanzane, peperoni, pomodori, ravenelli, spinaci, verza, zucca, zucchine. Fino a g 150 per razione: barbabietole, biete, broccoli, carciofi, carote, cavoli di Bruxelles. Usare 1 cucchiaio di olio come condimento.Legumi: piselli, fagioli, lenticchie, ceci, fave, patate (salvo diversa prescrizione).
FruttaFresca di stagione o conservate in scatola al naturale.Fichi, cachi, uva, banane, frutta secca, castagne, frutta allo sciroppo.
BevandeTè, caffe, malto, succhi di frutta al naturale.Vino ,birra, (salvo diversa prescrizione), liquori, grappa, Whisky,.bibite gassate artificiali (tipo coca-cola, aranciate, ecc…), sciroppi.
Condimenti e varieMargarina, olio, burro, in modeste quantità: Brodo vegetale, aceto, aromi, spezie, senape, sottaceti, succo di limone, saccarina. Limitare il sale.Zucchero, olive, maionese.
Dessert Dolciumi in genere, gelati, biscotti, caramelle, cioccolato.
N.B.: si raccomanda di pesare la quantità prescritta di ciascun alimento tenendo presente che il peso riportato nella tabella dietetica si riferisce all’alimento crudo al netto degli scarti dovuti alla preparazione.