consigli sui farmaci, fitoterapia, diete, legislazione,  
 diritto e lavoro, vecchi ricettari, farmacia, curiosità.

chi siamo

link

mail

consigli

farmacia

fitoterapia

diete

posta

ricettario

legislazione

diritto e lavoro

 

 

 
la soluzione fisiologica

il chitosano

gli integratori salini

come dimagrire..senza illusioni

il latte di soia

creme adesive per dentiere

l'aspirina

il ginseng

apparecchi misuratori pressione

colesterolo e trigliceridi

apparecchi misuratori glicemia

ogm e alimenti biologici

lassativi vegetali

creme anticellulite

profilattici o preservativi

l'ibuprofene

tachipirina ovvero il paracetamolo

apparecchi per aerosolterapia

i pidocchi

pomate antibiotiche

il termometro

la febbre

patologie arti inferiori

magnesio cloruro

acido borico

argento proteinato

menopausa

dolcificanti

glicerina

latte in polvere prezzi

l'influenza

punture di insetti

acido folico

alimentazione neonati

allattamento al seno

svezzamento bambino

sale

dieta a base di pesce

influenza aviaria

cereali frutta verdura

vomito in età pediatrica


LA TACHIPIRINA ovvero il...PARACETAMOLO

 

 

Storia

Nel 1886 col nome di antifebbrina fu introdotto l’acetalinide, il precursore del paracetamolo. Questa sostanza si rivelò particolarmente tossica, successivamente furono sperimentati numerosi derivati tra cui la fenacetina (1887), per arrivare finalmente al paracetamolo nel 1893.

 

Effetti farmacologici

Analgesico e antipiretico con un’azione molto simile all’aspirina. Il paracetamolo ha scarso effetto antinfiammatorio. È assorbito molto bene dal tratto gastrointestinale, la sua azione inizia dopo circa 30 minuti dalla somministrazione e si protrae per 3-6 ore.

 

Effetti collaterali

Alle dosi terapeutiche in individui sani, il paracetamolo non provoca rilevanti effetti collaterali. Il più grave effetto svantaggioso nel sovradosaggio (10-15 grammi) è la necrosi epatica. L’assunzione cronica di elevati dosi di alcool può innalzare il rischio di danno epatico, già 4 g di paracetamolo possono provocare tossicità acuta.  Somministrare il paracetamolo, in gravidanza e in allattamento solo in caso di effettiva necessità. Si consiglia di non superare i tre giorni di terapia nei bambini. La tachipirina gocce contiene sodiometabisolfito, che può provocare nei soggetti sensibili, reazioni allergiche e attacchi asmatici. L’assunzione contemporanea di farmaci antinfiammatori o antipiretici è sconsigliata.

 

Studio comparativo dei prezzi e costo terapia

Sono stati analizzati i più diffusi prodotti per os con dosaggio pari a 500 mg di paracetamolo. Per i costi di terapia si è fatto riferimento ad un dosaggio di due compresse da 500 mg die per tre giorni.

· Acetamol 500 mg compresse, ditta Abiogen. Una confezione contiene 20 cp, costo € 2,50. Costo terapia € 0,75.

· Tachipirina 500 mg compresse, ditta Angelini. Una confezione contiene 20 cp, costo € 4,00. Costo terapia € 1,2.

· Tachipirina 500 mg buste, ditta Angelini. Una confezione contiene 20 buste, costo € 4,40. Costo terapia € 1,32.

· Efferalgan 500 mg comp. effervescenti, ditta Bristol. Una confezione contiene 16 cp, costo € 5,11. Costo terapia € 1,90.

 

Consiglio del farmacista

Il paracetamolo è un ottimo analgesico, può sostituire l’aspirina nei pazienti affetti da ulcera peptica. Gli effetti collaterali se usato correttamente sono scarsi. Se ne sconsiglia l’uso alle persone con gravi danni epatici e ai consumatori cronici di alcool. Nei bambini è consigliabile non superare i tre giorni di terapia. Nei lattanti con problemi di asma allergico è bene utilizzare le supposte di tachipirina perché le gocce contengono sodiometabisolfito.

 

   febbraio 2003


Le indicazioni che troverete tra queste pagine vengono fornite al solo scopo informativo e non possono sostituire la consulenza di un medico. Ricordate che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose. E' possibile rintracciare dei centri dove con breve attesa e pagando un ticket si può essere visitati. Anche il vostro medico di famiglia potrà esservi di aiuto.