consigli sui farmaci, fitoterapia, diete, legislazione,  
 diritto e lavoro, vecchi ricettari, farmacia, curiosità.

chi siamo

link

mail

consigli

farmacia

fitoterapia

diete

posta

ricettario

legislazione

diritto e lavoro

 

 

 
la soluzione fisiologica

il chitosano

gli integratori salini

come dimagrire..senza illusioni

il latte di soia

creme adesive per dentiere

l'aspirina

il ginseng

apparecchi misuratori pressione

colesterolo e trigliceridi

apparecchi misuratori glicemia

ogm e alimenti biologici

lassativi vegetali

creme anticellulite

profilattici o preservativi

l'ibuprofene

tachipirina ovvero il paracetamolo

apparecchi per aerosolterapia

i pidocchi

pomate antibiotiche

il termometro

la febbre

patologie arti inferiori

magnesio cloruro

acido borico

argento proteinato

menopausa

dolcificanti

glicerina

latte in polvere prezzi

l'influenza

punture di insetti

acido folico

alimentazione neonati

allattamento al seno

svezzamento bambino

sale

dieta a base di pesce

influenza aviaria

cereali frutta verdura

vomito in età pediatrica


  L’ASPIRINA

L' acido acetilsalicilico, deve la sua denominazione al fatto che si può ottenere per trasformazione chimica, da una sostanza contenuta nella corteccia del salice. Dal 1899 la Bayer ne ha creato un prodotto commerciale, l’Aspirina, che attualmente rappresenta il farmaco più venduto al mondo.

Le azioni farmacologiche più importanti sono:

· Azione analgesica. L’aspirina agisce sul sistema nervoso centrale, provocando analgesia e un moderato effetto euforizzante. Ha un’azione antinfiammatoria perché blocca la sintesi di un importante mediatore chimico, deputato alla sintesi delle prostaglandine.

· Azione antipiretica. Durante uno stato febbrile, somministrando dell’aspirina si ha, una vasodilatazione periferica ed un aumento della sudorazione, ciò comporta una perdita di calore e di conseguenza un abbassamento della temperatura.

· Azione antiaggregante piastrinica. L’inibizione della formazione delle piastrine provoca una potente azione antiaggregante, che può risultare utile nelle prevenzioni dei trombi. L’aspirina, ha anche una ben nota attività nella profilassi dell’infarto e in alcune sindromi coronariche acute.

· Azione uricosurica. A dosi medio-alte l’aspirina favorisce l’eliminazione a livello renale degli acidi urici.

Effetti collaterali.


  L’aspirina non dovrebbe essere assunta da pazienti affetti da gastrite, ulcera gastrica, lesioni gastrointestinali. È sconsigliato l’uso nelle donne in gravidanza e in corso di allattamento. L’impiego nei bambini può provocare la sindrome di Reye, encefalopatia acuta, per questo motivo l’aspirina per uso pediatrico richiede ricetta medica. Alcuni soggetti possono risultare allergici all'uso di tale sostanza, manifestando una ben definita sintomatologia: rinite vasomotoria, edema, tachicardia, asma bronchiale, ipotensione. Data la sua forte azione antiaggregante, è consigliabile sospenderne la somministrazione prima di ogni intervento chirurgico e in tutti i soggetti affetti da disturbi della coagulazione. Può provocare insufficienza renale acuta nei pazienti che soffrono di insufficienza renale, cirrosi, scompenso cardiaco.

 


Analisi dei costi


 
Sono stati confrontati i prezzi dei prodotti più comuni messi in commercio. Per il dosaggio medio alto di aspirina (300-500mg.), si è calcolato il costo di una terapia di una settimana con due, ipotetiche, somministrazione giornaliere da 500mg. Per il basso dosaggio (100-200mg.), si è calcolato il costo di una terapia della durata di 15 giorni con una somministrazione giornaliera da 100mg.

 

   Dosaggio medio alto.

  • Aspirina 0,3 cp, formulazione gastroprotetta, 10 compresse contenenti 325mg di aspirina, prezzo  € 3,85, costo per 7 giorni di terapia € 8,29.

  • Aspirina C eff., contiene 240mg di vit. C., 10 compresse eff, contenenti 400mg di aspirina, prezzo € 3,85,costo per 7 giorni di terapia € 6,75.

  • Aspirina 0.5 cp, formulazione gastroprotetta, 10 compresse contenenti 500mg di aspirina, prezzo € 4,29, costo per 7 giorni di terapia € 6,01.

  • Vivin C, contiene 330mg di vit. C., 20 compresse effervescenti contenenti 330mg di aspirina, prezzo € 5,65, costo per 7 giorni di terapia € 5,99.

  • Aspirina C eff 20cp, contenenti 240mg di vit. C., 20 compresse eff. contenenti 400mg di aspirina, prezzo € 6,40, costo per 7 giorni di terapia € 5,60.

  • Aspirina rapida, compresse masticabili, 10 compresse mast. contenenti 500mg di aspirina, prezzo € 3,85, costo per 7 giorni di terapia € 5,64.

  • Aspro C 500, contiene 300mg di vit. C., 12 compresse eff  contenenti 500mg di aspirina, prezzo € 4,60, costo per 7 giorni di terapia € 5,37.

  • Aspro 500 eff, compresse effervescenti, 12 compresse eff contenenti 500mg di aspirina, prezzo € 4,15, costo per 7 giorni di terapia € 4,84.

  • Bufferin, compresse uso orale, 20 compresse contenenti 325mg di aspirina, prezzo € 4,15, costo per 7 giorni di terapia € 4,17.

  • Ascriptin, compresse uso orale, 20 compresse contenenti 300mg di aspirina, prezzo € 3,87, costo per 7 giorni di terapia € 2,57.

  • Aspro 500 cp, compresse uso orale, 20 compresse contenenti 500mg di aspirina, prezzo € 3,65, costo per 7 giorni di terapia € 2,55.

  • Aspirina cp, compresse uso orale, 20 compresse contenenti 500mg di aspirina, prezzo € 3,65,.costo per 7 giorni di terapia € 2,55.

  • Cemirit cp Ad, compresse microincapsulate, 30 compresse contenenti 800mg di aspirina, prezzo € 5,40, costo di 7 giorni di terapia € 1,53.

Bassi dosaggi

 

  • Aspirinetta, compresse uso orale, 30 compresse contenenti 100mg di aspirina, prezzo € 3,10, ....costo per 15 giorni di terapia € 1,55.

  • Cemirit cp bb, compresse microincapsulate, 30 compresse contenenti 200mg di aspirina, prezzo € 4,50, costo per 15 giorni di terapia € 1,12.

  • Cardioaspirina, compresse gastroprotette, 30 compresse contenenti 100mg di aspirina, prezzo € 2,20,.... costo per 15 giorni di terapia € 1,10.

Consiglio del farmacista.

Se l’aspirina è sul mercato da oltre cento anni, una ragione evidente ci deve pur essere. Si conoscono ormai tutti gli effetti collaterali, mentre si scoprono sempre nuove applicazioni. L’aspirina è stata e sarà per molto altro tempo, il punto di riferimento di tutti i farmaci antipiretici ed antinfiammatori. È ormai evidente, che la diffusione e l’uso di questo farmaco, ha raggiunto livelli che molto difficilmente in futuro potranno essere superati da altri prodotti simili. Il marchio Aspirina, come il marchio  CocaCola, è ormai conosciuto globalmente. Spesso si ha la sensazione di avere tra le mani un  prodotto di largo consumo piuttosto che un farmaco vero e proprio. Questa larghissima diffusione può comportare nei comuni cittadini posizioni contrastanti. C’è chi la usa come panacea per tutti i mali, o chi la considera un prodotto ormai superato. La verità è che l’aspirina è un medicinale straordinariamente utile, con effetti collaterali abbastanza prevedibili,  quindi deve essere utilizzata con sapienza e rispetto. Anche se la maggior parte delle preparazioni non richiede ricetta medica è sempre consigliabile, prima dell’uso, chiedere un parere al proprio farmacista di fiducia o al medico curante.

  giugno 2002.


Le indicazioni che troverete tra queste pagine vengono fornite al solo scopo informativo e non possono sostituire la consulenza di un medico. Ricordate che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose. E' possibile rintracciare dei centri dove con breve attesa e pagando un ticket si può essere visitati. Anche il vostro medico di famiglia potrà esservi di aiuto.

 

L'aspirina: la sua storia

L'aspirina vene ufficialmente scoperta nel 1897 dal chimico farmacista Felix Hoffman (1868-1964), il famosissimo collega dopo aver lavorato in diverse farmacie di Ginevra e Amburgo si iscrisse al corso di chimica e farmacia presso l'università di Monaco. Si laureò con il massimo dei voti nel 1891, fu immediatamente assunto presso il Laboratorio Statale di Monaco per trasferirsi dopo un anno nel colorificio Friedrich Bayer & Co.

hoffman

Siccome il padre soffriva di reumatismo acuto, e non sopportava l'intolleranza gastrica dell'acido salicilico, decise di inventare l'Aspirina (acido acetil salicilico) !. Il 10 ottobre 1897 il più famoso dei farmaci in commercio divenne una realtà, il processo di sintesi portò alla formazione di un composto puro e chimicamente stabile.

Come ogni genio che si rispetti aveva il dono dell'umiltà, confrontò la sua scoperta con un famoso farmacologo dr. Heinrich Dreser (1860-1924) per verificarne l'efficacia e gli effetti collaterali rispetto alle sostanze antidolorifiche allora conosciute. Il dr. Dreser nel 1899 pubblicò uno studio in cui ne descriveva le ottime proprietà analgesiche ed antipiretiche. Il farmaco risultò avere una tolleranza notevolmente superiore agli altri salicilati, vennero evidenziate altre importanti proprietà farmacologiche: miglioramento dell'attività cardiaca e aumento dell'appetito.

Trovato il farmaco occorreva trovare il nome, fu scelto Aspirina perché era facile da ricordare e conteneva le iniziale dei nomi delle sostanze da cui era derivata. L'Aspirina venne registrata il 1 febbraio 1899.

aspirina

Da quel momento gli studi sugli effetti farmacologi del farmaco non hanno avuto ancora termine.

L'accoglienza presso i consumatori fu immediata ed enorme, il colorificio divenne ben presto una fabbrica farmaceutica: “Bayer AG, Leverkusen. Come ogni prodotto di successo ebbe dei tentativi di imitazione, sorsero numerosi laboratori clandestini dediti alla sua produzione; il problema divenne talmente grave che l'Associazione Farmaceutica Norvegese, nel 1925, chiese il carcere a vita agli adulteratori. Negli anni 60 la Bayer introdusse sul mercato l'Aspirina associata alla vitamina C, perché si constatò che la diminuzione di questa vitamina, dovuta principalmente allo stress, poteva causare stati febbrili. Successivamente fu introdotto sul mercato il dosaggio pediatrico, la compressa si solubilizzava immediatamente in acqua, risultava leggermente frizzante e di sapore gradevole. È dei nostri giorni la formulazione dell'Aspirina masticabile, gastroprotetta e a basso dosaggio per adulti (Cardioaspirina).