consigli sui farmaci, fitoterapia, diete, legislazione,  
 diritto e lavoro, vecchi ricettari, farmacia, curiosità.

chi siamo

link

mail

consigli

farmacia

fitoterapia

diete

posta

ricettario

legislazione

diritto e lavoro

 

 

 
la soluzione fisiologica

il chitosano

gli integratori salini

come dimagrire...senza illusioni

il latte di soia

creme adesive per dentiere

l'aspirina

il ginseng

apparecchi misuratori pressione

colesterolo e trigliceridi

apparecchi misuratori glicemia

ogm e alimenti biologici

lassativi vegetali

creme anticellulite

profilattici o preservativi

l'ibuprofene

tachipirina ovvero il paracetamolo

apparecchi per aerosolterapia

i pidocchi

pomate  antibiotiche

il termometro

la febbre

patologie arti inferiori

magnesio cloruro

acido borico

argento proteinato

menopausa

dolcificanti

glicerina

latte in polvere prezzi

l'influenza

punture di insetti

acido folico

alimentazione neonati

allattamento al seno

svezzamento bambino

sale

dieta a base di pesce

influenza aviaria

cereali frutta verdura

vomito in età pediatrica


COME DIMAGRIRE....SENZA ILLUSIONI

   Uno dei problemi più sentiti in questo momento, visto il prossimo inizio della stagione estiva, è quello di avere un peso-forma quanto più simile alle bellissime ed esili modelle che riempiono i cartelloni pubblicitari. Intorno alla "necessità" di dimagrire l’industria farmaceutica ha cominciato a produrre integratori dietetici che promettono miracoli. Sono pubblicizzati prodotti che senza rinunciare al piacere della tavola "promettono" di non assimilare grassi, o addirittura di "bruciare" fino a 1200 calorie al giorno, corrispondenti al dispendio energetico di un ciclista in una media tappa del Giro d’Italia!! L'organismo è assimilabile ad un motore a scoppio, per funzionare ha bisogno d’energia, il suo combustibile sono le calorie. Si consuma energia ogni volta che si compie una qualsiasi attività, se ne consuma molta anche senza apparentemente far nulla, perché l’organismo ha la necessità di mantenere vitali le funzioni respiratorie, cardiache, digestive..ecc, è la cosiddetta "fatica di vivere". S’ingrassa dunque quando l’apporto calorico è maggiore del dispendio energetico. Avere qualche chilo in più non riveste nessuna importanza dal punto di vista medico, può essere solo un problema estetico. Diverso è il caso quando si ha un forte soprappeso, se non addirittura l’obesità, esso può essere un fattore che può aggravare numerose malattie quali ipertensione, diabete, malattie cardiache, artrosi. Preoccupante è anche il soprappeso nei bambini, causato quando non ci sono disturbi metabolici, da una dieta scorretta. Sono sempre più le famiglie che abbandonano la salutare dieta mediterranea per passare ad un modello nutrizionale "americano", certo è più semplice mandare giù un hamburger e delle patatine fritte(..con che cosa?), che stare sui fornelli a cucinare verdure e legumi. È importante quindi insegnare ai bambini, sin da piccoli, da avere un rapporto corretto con il cibo.

 

Molti sono i prodotti venduti per dimagrire, i principali sono.

· I farmaci che riducono l’appetito. Sono quei farmaci che agendo sul Sistema Nervoso Centrale, provocano un aumento dei mediatori chimici del sistema simpatico( Adrenalina, norAdrenalina, Dopamina e Serotonina), con il risultato di inibire i centri bulbari dell’appetito. Accanto a questo desiderato effetto essi possono provocare: insonnia, irritabilità, aumento della pressione, tachicardia, per questo motivo essi sono stati ritirati dal commercio, recente è il caso del sequestro della Sibutramina.

· Le fibre alimentari, sono delle sostanze naturali(guar, glucommannano), che non sono digerite, messe a contatto con l’acqua nello stomaco si rigonfiano dando un momentaneo senso di sazietà. Il loro uso va drasticamente diminuendo, vista la loro inefficacia.

· Il chitosano, è una sostanza estratta dal guscio dei crostacei, strutturalmente è simile alla cellulosa, promette di catturare circa il 30% dei grassi introdotti nell’organismo, è indicata anche per abbassare il livello di colesterolo e della glicemia. Maggiori informazioni sul prodotto si possono trovare nell’articolo: il chitosano.

· I pasti sostitutivi, sono generalmente delle barrette che sono assunte in sostituzione del pasto. Sono pratici hanno un modesto apporto calorico, contengono vitamine e proteine. Sono prive d’inconvenienti e sono realmente efficaci, ma…..spesso non soddisfano il palato.

L’uso di guaine dimagranti comporta una diminuzione di peso per un’aumentata sudorazione, l’acqua perduta si riacquista bevendo, questo aumento di ricambio idrico è completamente senza senso, come l’uso di bagni di Alghe e creme sciogli-pancia.

Una regolare attività sportiva determina un aumento del metabolismo e un benessere generale, ma una modestissima riduzione di peso, un’ora di intensa attività fisica corrisponde alle calorie introdotte con un normale piatto di pasta poco condita; quindi l’unico sistema efficace per dimagrire è quello di mangiare di meno. Basta introdurre meno calorie di quelle che si consumano e l’organismo automaticamente comincia realmente a "bruciare" le riserve di grasso….elementare!

Rispettando semplici regole alimentari, ma con regolarità, si può essere certi di avere una regolare e continua perdita di peso.

· Evitare cibi che non saziano ma che contengono molte calorie (grassi, alcool, zuccheri).

· Non mangiare spuntini come merendine, biscotti, dolci, cioccolatini.

· Comprare solo i cibi che realmente servono.

· Mangiare lentamente masticando a lungo.

La dieta è bene che sia varia, non fatevi mai mancare: frutta, verdure, pesce, pasta, cereali. Evitate le diete dissociate e i digiuni alla Pannella. Ricordatevi che non si dimagrisce senza qualche sacrificio. I consigli sopra riportati sono da intendersi solo per piccoli problemi di soprappeso, nei casi più importanti è sempre consigliabile rivolgersi ad un medico specializzato in malattie del ricambio, diabetologia, medicina interna.

   maggio 2002.

Le indicazioni che troverete tra queste pagine vengono fornite al solo scopo informativo e non possono sostituire la consulenza di un medico. Ricordate che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose. E' possibile rintracciare dei centri dove con breve attesa e pagando un ticket si può essere visitati. Anche il vostro medico di famiglia potrà esservi di aiuto.